La torre medicea

La torre dal Quercetano. Notare il promontorio totalmente spoglio.

  Dove il promontorio si getta, con ripido strapiombo, nel mare, da alcuni secoli il Granduca di Toscana aveva fatto costruire una delle tante torri di avvistamento a protezione delle coste dagli assalti e dalle razzie dei pirati. Torri che si tenevano in contatto, l'una con l'altra e con i paesi sulle colline, attraverso segnali di fumo, fuochi o specchi. Un secolo dopo una piccolissima chiesa sorgerÓ di fronte alla torre per il ristoro delle anime dei soldati della guarnigione e di quelli di passaggio. Fino all'800 saranno le sole presenze sul territorio e la torre resterÓ con la sua funzione militare fino al sorgere dell'unitÓ d'Italia. Le prime cartoline di Castiglioncello ce la mostrano sempre, solitario totem nel deserto del promontorio, come punto focale di ogni panorama al termine della strada, con le prime ville che si dipartivano dalla piazza.

Castiglioncello torre